Parole dagli scritti di Mère e Sri Aurobindo

28.gif

Questo è stato il primo libro in lingua italiana sulle opere di Sri Aurobindo, comparso nel 1972.Nella prima parte sono raccolti alcuni Entretiens che la Madre ha tenuto dal 1951 al 1958. Nella seconda Aurobindo rivela chi è la Madre (Mère).

 

Sri Aurobindo, figlio di un medico bengalese, nacque a Calcutta il 15 agosto 1872. Studiò, con ottimi profitti, al King’s College di Cambridge, acquisendo una profonda conoscienza della filosofia e letteratura inglese, francese, italiana e una seria cultura greca e latina, tornò in India nel 1893.Solo tornando nel suo paese, Sri Aurobindo iniziò a conoscere la cultura e la filosofia millenaria indiana, imparò il bengalese e il sanscrito, nutrito dal pensiero occidentale, partecipò attivamente alla politica, come uno dei capi più ascoltati, nel moto nazionalista indiano, nella sua prima fase rivoluzionaria, così descrive l’India: “…Il nostro proletariato è immerso nell’ignoranza e schiacciato dalla miseria! esclama Sri Aurobindo appena sbarcato in India. Quelli che si trova davanti non sono problemi metafisici, ma un problema d’azione*…”Ma senza dissociare la vita spirituale, dalla vita quotidiana e politica, si consacrò in modo definitivo allo yoga, nel 1910 si ritirò a Pondicherry, in quarant’anni d’isolamento, si avventurò nelle estreme frontiere delle possibilità  umane, fissando le basi dello Yoga Integrale.Fondò l’Ashram nel 1926 affidandone la guida alla sua compagna, Mère, Mirra Alfassa, Sri Aurobindo la pensava spiritualmente sua eguale, camminarono insieme nella ricerca del supermentale e gettarono le basi per il più grande ecovillaggio del mondo.Mère, dopo la morte di Sri Aurobindo, 1950, continuò a vivere ad Auroville e a dirigere l’Ashram, fino al 17 novembre del 1973, giorno in cui anche lei abbandonò il suo corpo.

aur100.jpg

 

973 Visite totali, 1 visite odierne





Lascia un commento