Monti del Mattino Nebbioso

99.gif

La nebbia si spostava silenziosa attraverso le valli, lasciando le cime dei monti libere di toccare il viso di Padre Cielo. Dal mio punto di vista, osservavo il valzer della natura, notando il vapore delle nubi che scivolando ricoprivano le vallate.

Qui, nell’altopiano deserto, l’erba dei conigli era ormai matura e formava dei globi di colore giallo acceso che si stagliavano nel manto verde della Terra.

Guardai i crinali violazzurri che si levavano al di sopra delle nuvole. Vidi un paio di corvi che si avvicinavano a colpi d’ali alla cima del monte.

Nell’immobilità  di questa mattina d’inverno vidi i due mondi di luce e d’ombra incontrarsi e fondersi.Mi domandai che cosa potevano vedere gli abitanti della valle in questa mattina brumosa. Avrebbero forse guardato verso il cielo sentendosi delusi per non poterlo vedere affatto?

O avrebbero avuto fiducia che, da qualche parte, sulla cima dei monti, le Creature Alate avrebbero continuato a volare, il sole a brillare e la bellezza ad abbondare in ogni parte della natura?

Capii che la mia benedizione, in quel momento, era di potere vedere entrambe le situazioni, onorando ogni punto di vista in quanto parte gloriosa del tutto.

 

 1,230 total views,  1 views today

Lascia un commento