L’Elemento dell’Aria

6.gif

Noi viviamo grazie all’ aria che respiriamo.Questo la rende al tempo stesso vitale e fatale, magica e ambigua.In astrologia, l’istante preciso al quale ci si riferisce per elaborare una carta del cielo o un tema natale e quello della prima respirazione completa (inspirazione-espirazione) del bambino appena nato. Questo ritmo di vita e anche un ritmo di morte: infatti, il respiro che permette al bimbo di vivere – una volta tagliato il cordone ombelicale – utilizzando i polmoni e il sistema respiratorio, si fonda su un movimento binario costante. Prendere il respiro e vivere, essere indipendenti. Esalare il respiro e rendere l’anima, morire.

imgeg37.jpg

L’ARIA, IL VENTO,IL RESPIRO E L’ANIMAL’anima e il respiro sono sempre stati intimamente legati. Ma il respiro non e l’anima; e il suo veicolo. Entrambi sono invisibili, impalpabili. L’aria, che sia respiro o vento, si impregna dei profumi, degli odori, del calore e del freddo degli spazi che occupa interamente, nei quali si muove libera. Se mettete la mano davanti alla bocca, potete sentire e provare il calore del vostro respiro.

vis_vento.jpg

L’aria e il cibo degli dei, perche e attraverso il respiro che l’ organismo produce il calore della vita o il fuoco interiore. Analogamente, quando spira il vento, non e lui che udiamo e vediamo, ma il fruscio delle foglie e i rami degli alberi che si muovono, si piegano, si agitano.

imgeg38.jpg

Il respiro e quindi un atto spontaneo, istintivo, vitale, che permette all’uomo di respirare, vivere, animarsi.Ma il respiro non e l’aria: e l’atto di respirare. Nemmeno il vento e l’aria: e il risultato degli spostamenti d’aria prodotti dai movimenti di rotazione della Terra su se stessa. Pertanto, se respiro e vento veicolano l’aria invisibile, ma reale e onnipresente, senza la quale ogni forma di vita animata sarebbe impossibile, essa puo allo stesso modo veicolare l’anima, che rende l’individuo diverso dai suoi simili, unico, intelligente, libero. Possiamo anche dire che l’aria e la prova simbolica dell’ esistenza dell’ anima.Il respiro e anche il veicolo del pensiero, dello spirito, dei suoni, della voce, della parola e del verbo. Tutte cose invisibili che si manifestano tuttavia nel mondo reale, grazie all’ aria.cosi, per esempio, come il legno e il destino del fuoco, secondo i Cinesi, l’aria condiziona il fuoco.L’aria e la stessa per tutti, ma il respiro e unico. Quando respirate, infatti, inspirate l’aria che tutti respirano o, se preferite, chiunque si trovi al vostro fianco respira la vostra stessa aria.Ma quando espirate, cioe emettete un respiro, producete un’ aria che e vostra, che e passata attraverso il filtro dei vostri polmoni, un’ aria individualizzata, potremmo dire. I polmoni sono i signori del respiro. Ma anche la pelle respira, attraverso tutti i suoi pori. Si nutre del respiro di vita.

Per questo i nati nei segni d’aria

Gemelli

z3.jpg

Bilancia

z7.jpg

Acquario

z11.jpg

hanno spesso la pelle sottile e sensibile e possono avere una sensibilità  a fior di pelle.

L’ ALBERO POLMONARE E L’ALBERO DELLA VITA

I polmoni sono legati ai bronchi destro e sinistro, che si riuniscono sotto la trachea. Se guardiano il sistema polmoni-bronchi-trachea scopriamo I’immagine di un albero rovesciato. Esiste quindi un’analogia simbolica evidente tra l’albero polmonare e l’albero della vita. Piantato nel centro del giardino dell’Eden, l’albero della vita, o albero della conoscenza del bene e del male, non e altro che l’albero del respiro che e all’origine della coscienza individuale, ma che implica un movimento che va dalla vita alla morte, dall’ispirazione all’espirazione. l’albero della vita e quindi anche un albero della morte.E non dimentichiamo che, annidato al centro dei polmoni, c’ e il cuore che, col suo movimento binario di diastole (dilatazione del cuore e delle arterie) e sistole (contrazione del cuore e delle arterie) passa anch’ esso senza sosta dalla vita alla morte.Un ritmo cardiaco e un ritmo di vita e di morte. Senza di esso, la vita stessa non sarebbe possibile.La respirazione e un atto vi­ tale, la manifestazione di una volonta attiva, che trae le proprie radici dalle reni le quali, anch’esse, sono doppie. E nelle reni che risiedono l’ equilibrio, la forza e la potenza. In Francia si dice di una persona equilibrata, che ha acquisito una certa padronanza di se o che si trova in una situazione materiale favorevole, che ha le reni solide.Come tutte le parti del corpo che assolvono a funzioni vitali, anche le reni respirano. Sono gli organi della respirazione genitale, della parte bassa del corpo, mentre i polmoni sono quelli della respirazione polmonare, della parte alta. L’essere che domina la sua forza e la sua volonta nelle reni, domina il suo respiro e il suo spirito nei polmoni.Questa padronanza e ottenuta con l’uso del muscolo del diaframma, che separa il torace dall’addome e che permette all’albero polmonare di svilupparsi ed espandersi. Gii esercizi di respirazione dell’hata-yoga favoriscono la padronanza del respiro e l’espansione dell’albero polmonare, dell’albero della vita che e in noi. Essi permettono inoltre di prendere coscienza del proprio ritmo. Perche l’aria, il respiro, la respirazione, e anche ritmo e ognuno di noi, come gia accennato, ne possiede uno proprio. Avere la padronanza del proprio respiro e della propria respirazione vuol dire essere nel proprio ritmo, imparare a vivere secondo di esso.Un ritmo, etimologicamente, e il movimento, la cadenza e la misura, ma anche il modo d’essere. Dominando l’aria dentro di voi e il vostro respiro, scoprirete il vostro ritmo personale, il vostro modo d’essere.Piccolo esercizio di hata-yogaSdraiatevi a terra sui dorso. Rilassatevi, inspirate l’aria dal naso, gonfiando il ventre e tenendo la bocca chiusa, e concentratevi sulle reni. Poi, trattenete l’aria dentro di voi per qualche secondo. Quindi espirate dalla bocca e tirate in dentro il ventre. Trattenete ancora per un istante il respiro e ricominciate da capo questo ciclo di respirazione.In tal modo, col tempo, acquisterete la padronanza del vostro respiro e della vostra respirazione. Questo esercizio e alla portata di tutti e procura calma e distensione.

 1,384 total views,  1 views today

Lascia un commento