Influenza: le armi per combatterla

articoli.gif

Saranno le condizioni meteorologiche sfavorevoli, con continui sbalzi di temperatura e umidità  fuori controllo, o il vestiario inadeguato o ancora i tanti errori dello stile di vita: fatto sta che l’influenza e i primi malanni d’autunno stanno già  mietendo vittime a tutto spiano.

Tra gli alleati del contagio, i medici puntano il dito in particolare contro la cattiva alimentazione e le abitudini poco regolari: lo sostengono 7 esperti su 10 in uno studio dell’Osservatorio FederSalus, l’associazione che riunisce le principali aziende italiane produttrici di prodotti salutistici.Lo studio, condotto da Eta Meta Research su 100 esperti tra medici generici, nutrizionisti e dietologi, rileva che i principali fattori di rischio, al di là  dell’esposizione al virus influenzale che quest’anno si preannuncia particolarmente aggressivo, ci sono sicuramente l’escursione termica (secondo il 34% degli interpellati) che caratterizza le giornate autunnali, ma anche gli stili di vita irregolari che rappresentano un fattore di rischio per il 31% dei medici interpellati. A favorire influenza e raffreddore concorrono anche l’alimentazione scorretta, povera di vitamine e degli elementi che agiscono sulle difese (22%): proprio per questo motivo, tra le categorie più esposte al contagio, dopo i bambini e gli anziani, si trovano i single, a causa del loro stile di vita poco regolare e delle cattive abitudini a tavola, e in genere chi vive secondo ritmi troppo stressanti, come manager e fumatori, o chi chiede troppo al proprio fisico.Secondo gli esperti sono pochi gli italiani a conoscenza di rischi e rimedi e sono ancora pochissimi a fare una vera prevenzione. Per orientarsi nella giungla dei luoghi comuni, ancora estremamente diffusi, gli esperti dell’Osservatorio FederSalus hanno compilato un decalogo che suggerisce una serie di regole per passare incolumi l’attacco di raffreddore e influenza.1) Curare l’alimentazione: autunno e inverno sono i momenti in cui il fisico è sottoposto a grandi stress e che richiede una particolare cura, soprattutto per quanto riguarda vitamine e sali minerali.2) Mai sottovalutare i sintomi influenzali3) Cercare di mantenere uno stile di vita il più regolare possibile, con il giusto numero di ore di sonno e pasti corretti ad orari regolari.4) Non affidarsi a rimedi caserecci.5) Assumere integratori alimentari: affiancando alla propria alimentazione elementi quali le vitamine e tutto ciò di cui il fisico ha maggiormente bisogno per difendersi dagli attacchi al proprio sistema immunitario.6) Ricordarsi sempre dell’importanza di integrare i liquidi: le buone abitudini dell’estate di bere spesso valgono anche per l’autunno, quando l’umidità  fa aumentare la sudorazione.7) Scegliere con cura l’abbigliamento, preferendo i vestiti a strati, evitando i capi troppo pesanti che fanno sudare eccessivamente.8) Fare attenzione agli sbalzi di temperatura: la differenza tra la temperatura interna ed esterna non dovrebbe mai essere superiore ai 10-15 gradi.9) Non trascurare l’attività  fisica, anche se in questo periodo non bisogna eccedere per non sovraffaticare l’organismo.10) Evitare i luoghi troppo affollati dove si moltiplicano le occasioni di contagio, specialmente se si è già  fisicamente debilitati.

883 Visite totali, 1 visite odierne





Lascia un commento