Gli estratti naturali

33.jpg

L’uso delle piante come terapia e antichissimo, probabilmente risale alla preistoria, periodo in cui l’uomo, cibandosi di bacche e radici spontanee, sperimento casualmente i loro effetti curativi o al contrario i loro effetti tossici. Gli estratti di piante terapeutiche (che si possono trovare anche in erboristeria) contengono una gran quantita di componenti,come le vitamine,flavonoidi,oligoelementi,oli essenziali e sostanze amare che insieme costituiscono un unico elemento efficace: il cosidetto principio attivo.L’uso degli estratti naturali,favorisce il benessere generale ed allevia dei piccoli disturbi:MELISSA ed ALOE VERA sono efficaci in caso di problemi digestivi, la betulla agisce come drenante favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso nei tessuti ed e rassodante. Avena o ribes sono efficaci in caso di nervosismo.

aloe.jpg

L’aloe vera risolve i problemi d’intestino.

Il fastidioso reflusso gastrico viene eliminato dal succo di patate,che in aggiunta regola la digestione. Se volete dimagrire, il topinambur (parleremo di questo tubero in un altro post) calma gli attacchi improvvisi di fa-me e abbassa anche la pressione. Il carciofo aiuta il fegato nel suo lavoro di depurazione.

echinacea.jpg

L’echinacea aiuta il sistema immunitario.

 

 

Ortica e tarassaco schiariscono la pelle agendo dall’interno ed hanno una funzione antisettica. Entrambi gli estratti servonoanche contra la stanchezza

primaverile.

finocchio.jpg

Il finocchio aiuta la digestione, e utile in caso di gas intestinali e nei dolori gastro-intestinali.

biancospino.jpg

Il biancospino e un ottimo tonico per il cuore e per la circolazione inoltre, ha proprieta rilassanti e distensive.

timo-eucalipto.jpg

Contro tosse, raffreddore, raucedine scegliete piante che esercitino un’azione antimucolitica: per esempio timo ed eucalipto.

Le virtu del carciofo

Il carciofo non e soltanto un alimento importante della nostra tavola, ma anche una pianta medicinale i cui componenti sono grandi alleati della nostra salute e benessere. Studi medici ,indicano che i principi attivi del Cynara scolymus aiutano a prevenire e a combattere numerosi disturbi:- riduce la quantita di colesterolo nel sangue producendo un effetto protettivo nei confronti dell’arteriosclerosi e delle malattie cardiovascolari- protegge il fegato e aiuta a rigenerarlo- allevia la sensazione di gonfiore e favorisce i processi digestivi- e diuretico e depurativo, produce effetti benefici sui reni e combatte la cistite- aiuta a trattare l’obesita ed esercita un’azione anti eta sui tessuti- e ottimo in casi di artrite e anemie.

 

carciofo.jpg

1,086 Visite totali, 1 visite odierne





Lascia un commento