Fumigazioni e rituali

432

Sin dall’antichità  la pratica delle fumigazioni è strettamente associata ai rituali, sia sociali sia religiosi, dì cui potenzia gli effetti e il significato. Un rituale può essere paragonato a una lente che concentra l’energia conferendole maggiore intensità . Malgrado le società  moderne sembrino non sentirne il bisogno, in realtà  nella vita quotidiana tutti noi pratichiamo infiniti rituali e questo comportamento, spesso inconsapevole, viene sfruttato dalla cultura consumistica e dalla pubblicità .I rituali sono da sempre uno strumento per promuovere uno sviluppo interiore consapevole. La loro forza intrinseca può aiutarci a gestire meglio la nostra vita, a superare le crisi esistenziali, a conquistare la saggezza, ad ampliare il nostro mondo spirituale. Le fumigazioni possono inserirsi in tale ambito favorendo le esperienze e la crescita spirituali. E’ auspicabile il ritorno alla pratica dei rituali ricorrendo anche all’uso di incensi che, nel caso specifico, rappresentano un importante complemento.A prescindere dal fatto che siano attuati individualmente o in gruppo, i rituali coincidono soprattutto con gli eventi più significativi della vita, quelli che dovrebbero implicare la massima consapevolezza: la nascita, l’iniziazione, il matrimonio e la morte. Questi riti mirano ad aiutare la persona a vivere con integrità  e consapevolezza la transizione da una fase all’altra, a separarsi in modo sereno da ciò che è vecchio per dedicarsi positivamente al nuovo, a concludere senza rammarico un periodo della propria esistenza, ad accompagnarla attraverso le situazioni dolorose. I rituali inoltre servono all’uomo anche per entrare in contatto con l’energia della Terra, con gli spiriti celesti e altre creature eteree.Le fumigazioni possono associarsi a ogni sorta di rito divinatorio quali i Ching, i tarocchi, le carte degli angeli. Anche le cerimonie praticate dai nativi americani, come la ruota della medicina la ricerca di visioni e la capanna sudatoria, sempre più diffuse in Occidente, vengono potenziate mediante la combustione di incensi specifici.Se intendete attuare la fumigazione come rituale dovrete procedere con attenzione. Innanzitutto stabilite il fine che vi prefiggete e il modo in cui volete raggiungerlo. Create l’ambiente adatto: l’effetto della cerimonia può essere accresciuto da un piccolo altare, foulard, candele, statue e immagini. Concentratevi pienamente sulle vostre azioni e sullo scopo che tra mite esse intendete perseguire.

ritual.gif

I tipi di rituali:

 

LA RISOLUZIONE DEI PROBLEMI

Sedetevi davanti all’incensiere e concentratevi sul problema da risolvere. Immaginate che il fumo aromatico, salendo al cielo, porti con sè il problema nel la sfera divina.Mentre osservate il fumo, siate consapevoli di come esso si separa da voi: lassù in alto si unisce a una soluzione e torna a voi neutralizzato. Aprite la vostra anima: prossimamente, o anche in sogno, vi si presenterà  una nuova soluzione.Incensi adatti per la risoluzione dei problemi:

Incenso, resina mastice, sandaracca, salvia bianca.

IL RITUALE DI CAPODANNO

L’anno vecchio è alle spalle. Seduti davanti all’incensiere riflettete sugli eventi appena passati: ci sono aspetti del vostro carattere di cui vorreste sbarazzarvi, difetti che nell’anno nuovo non dovranno più ostacolarvi? Scriveteli a uno a uno su alcuni cartoncini, che arrotolerete e appoggerete sugli incensi ardenti. Immaginate che queste negatività  scompaiano insieme alla carta che brucia e si trasformino in qualità  positive grazie all’effetto purificatore del fumo

LA MEDITAZIONE DI VENERE

Tutte le sere al sorgere di Venere, per un determinato periodo che può essere di
tre, nove o dodici giorni, accendete gli incensi. Potete stare seduti, in una
delle posizioni di meditazione di fronte a un piccolo altare o, se ciò non fosse
possibile, su una sedia. Scegliete ogni sera un incenso diverso, che a seconda
dell’aroma produrrà  nuove vibrazioni. Chiudete gli occhi e disponete la
vostra mente alla saggezza di questo particolare profumo: arricchirete anche la
vostra anima. Concludete il rituale con un gesto di ringraziamento e riflettete
sull’esperienza vissuta.

 

1,183 Visite totali, 1 visite odierne





Lascia un commento