Sole e Luna : i loro poteri

24.gif

Il Sole e la Luna hanno il governo dei cieli e di tutti i corpi che sono sottomessi al cielo. Il Sole governa le forze elementari e la Luna, per virtù riflessa del Sole, governa la generazione il crescere e il decrescere. Perciò Albumasar dice che ogni cosa vive mercè il Sole e la Luna, che sono chiamati da Orfeo gli occhi vivificanti del cielo.Il Sole risponde su tutte le cose la sua luce, che distribuisce non solo nel cielo e nell’aria, ma anche sulla terra e nel più profondo dell’abisso. Quanto noi abbiamo di buono, dice Giamblico, lo dobbiamo al Sole, sia direttamente, che indirettamente pel tramite degli altri corpi celesti.Eraclito lo chiama la sorgente della luce celeste e molti platonici hanno detto che l’anima del mondo risiede principalmente nel Sole, da dove distribuisce la vita il sentire e il moto all’universo intiero. Perciò gli antichi naturalisti hanno chiamato il Sole il cuore istesso del cielo, i Caldei l’hanno collocato nel bel mezzo dei pianeti e gli Egiziani nel mezzo del mondo, come tra i due quinari del mondo, collocando cinque pianeti sopra il Sole e sotto di esso la Luna e i quattro elementi. Tra gli altri astri esso è l’immagine del supremo principio, la vera luce dell’un mondo e dell’altro il terrestre e il celeste, e il simulacro perfetto della stessa divinità , contrassegnando il Padre con l’essenza, il Figlio con lo splendore e lo Spirito Santo col calore, così che gli Accademici non hanno nulla di meglio di cui servirsi per dimostrare l’essenza divina.

Continua a Leggere

913 Visite totali, 1 visite odierne

Le stelle fisse e la loro natura’

24.gif

Le stesse precauzioni, oltre che pei pianeti, vanno osservate per le stelle fisse, che hanno il significato e la natura dei sette pianeti, alcune essendo però della natura d’un solo pianeta e altre della natura di due pianeti. Perciò le quante volte alcun pianeta si trova congiunto ad alcuna delle stelle fisse della sua natura, il significato di questa si accentua e la natura del pianeta si esalta; ma se la stella è di due nature, il pianeta più forte congiunto con la stella sorpasserà  in significato la sua stessa natura. Così, per esempio, se la stella è della natura di Marte e di Venere e Marte è congiunto con essa, la natura di Marte diverrà  più poderosamente significativa e se essa è congiunta con Venere, sarà  superiore la natura di Venere.La natura delle stelle fisse è contraddistinta dai loro colori, comuni a certi pianeti e loro attribuiti. Ecco i colori dei pianeti.Saturno è livido, o plumbeo, con tendenza al bianco; Giove è giallo limone un po’ sbiadito; Marte è rosso e del colore della fiamma; il Sole ha il colore dello zafferano, ardente quando si leva e in seguito raggiante; Venere è bianca, d’un bianco fulgido al suo levarsi e splendente al suo tramontare;Mercurio è radiante e la Luna è bionda.E’ anche da osservare che più grandi e luminose appaiono le stelle fisse, più è forte il loro significato, come è delle stelle che gli astrologhi classificano nella prima e nella seconda grandezza.

Continua a Leggere

780 Visite totali, nessuna visita odierna

Gli animali e il loro significato

 

6.gif

I presagi vanno tratti dall’inizio di ogni atto e di ogni data impresa. Per esempio, se nell’iniziare un lavoro qualsiasi avvenisse che i sorci rosicchiassero i vostri abiti, bisognerebbe interrompere l’opera incominciata; se nell’uscire di casa, o strada facendo, incespicaste, desistete da quanto vi eravate proposto di compiere e cambiate strada; se al principio d’una vostra intrapresa, vi capitasse d’incontrare qualche difficoltà , abbandonatela, o almeno differitela a tempi più favorevoli e a presagi migliori.Molti animali hanno virtù naturali tali da renderli assai atti al presagire e al vaticinare. Il gallo col canto segna le ore molto a proposito e starnazzando con le ali pone in fuga il leone. Parecchi uccelli col gorgheggio e le mosche col rendersi più attaccaticce indicano la pioggia. I delfini presagiscono vicina la tempesta col balzare fuori delle acque. E troppo ci si dilungherebbe a riferire tutti i presagi che i Frigi, i Cilici, gli Arabi, gli Umbri e gli Etruschi ritraevano dagli uccelli e dagli animali. Perchè ogni cosa, e soprattutto gli uccelli, racchiude in sè un potere misterioso, capace di predire gli eventi futuri. Cosìbisogna ascoltare attentamente il gracchiare della cornacchia, osservare il suo comportarsi quando se ne sta appollaiata in qualche posto, badare se vola verso la vostra destra o verso la vostra sinistra, se grida forte, se tace, se vi precede o vi segue, se vi aspetta o se vi sorpassa, se si allontana rapida o se procede tranquilla.

Continua a Leggere

2,420 Visite totali, nessuna visita odierna

Rito della Fertilità

24.gif

Come molti riti per la fertilità , è preferibile eseguire questo rito il primo giorno della luna nuova. Potete aspettare il primo giorno in cui la luna ritorna a essere visibile nel cielo oppure, se desiderate un figlio, potete aspettare il primo giorno del ciclo mestruale. Continua a Leggere

911 Visite totali, 1 visite odierne

Le Immagini Celesti

24.gif

V’hanno in cielo numerose immagini celesti, a rassomiglianza delle quali vengono conformate tali sorta d’immagini, alcune visibili e corporee, altre immaginarie, che gli Egiziani gli Indiani e i Caldei hanno osservato e disegnato. Così essi collocano dodici immagini universali nel cerchio dello zodiaco, secondo il numero dei segni.Le immagini dell’Ariete del Leone e del Sagittario, che formano la triplicità  ignea e orientale, sono atte contro le febbri, la paralisi, l’idropisia, la gotta e contro tutte le malattie originate dagli umori freddi e flemmatici e rendono colui che le porti piacevole, eloquente, ingegnoso e onorato, perchè costituiscono le case o domicili di Marte del Sole e di Giove. L’immagine del Leone, fatta nell’ora del Sole nel primo grado ascendente dell’aspetto del Leone, aspetto e decanato appartenenti a Giove, è anche atta a combattere i segni e le visioni melanconiche l’idropisia, la peste, le febbri e le malattie in genere e la stessa immagine, preparata allorchè il Sole occupa il mezzo del cielo nel cuore del Leone, è contraria ai calcoli e ai mali del rene e impedisce di nuocere alle bestie.I Gemelli la Bilancia e l’Acquario, che formano la triplicità  aerea e occidentale e sono i domicili di Mercurio di Venere e di Saturno, sono reputati atti a fugare le malattie melanconiche, a ristabilire l’amicizia e la concordia, ad assicurare la salute e si dice che l’Acquario guarisca specialmente la febbre quartana. Continua a Leggere

710 Visite totali, nessuna visita odierna