Gli elementi astrologici e la omeopatia

articoli.gif

L’Astrologia fonda le sue basi sulle energie vibrazionali di quattro specifici elementi, ognuno corrispondente a una distinta manifestazione energetica presente in natura, ognuno rappresentante un particolare tipo di percezione psico   fisica – emotiva. Ogni elemento corrisponde a uno stato della materia: il Fuoco è l’energia radiante ionizzata, la Terra è la materia solida, l’Aria è la materia gassosa e l’Acqua quella liquida. Questi quattro elementi, rappresentando la composizione fondamentale di tutte le strutture materiali ed organiche che operano all’interno dell’Universo conosciuto , vanno a creare anche la struttura portante energetica dello Zodiaco. E i dodici Segni Zodiacali, come sistema simbolico energetico esprimono le diverse sfumature dell’elemento primordiale al quale appartengono per similitudine.L’elemento Fuoco esprime l’energia dinamica e cinetica, l’eccitabilità  e il fervore fisico, psichico e spirituale. E’ la lotta, lo slancio imperioso per la conquista materiale o la realizzazione morale o l’elevazione spirituale. Ariete, Leone e Sagittario come segni di Fuoco manifestano il principio vitale che infonde calore, illumina ed energizza. Si contraddistinguono per l’entusiasmo, la creatività  o, al negativo, per l’egocentrismo e la veemenza. La Terra rappresenta l’energia di conservazione, condensazione, contrazione, spoliazione, limite. E’ la mineralizzazione, la cristallizzazione, l’indurimento. Simboleggia l’accumulo, la stabilità , la resistenza e la concentrazione. Continua a Leggere

677 Visite totali, 2 visite odierne

La Magia della Wicca e la Luna

24.gif

La Wicca celebra il Sole nel suo percorso annuale nel cielo, e molti lo identificano con l’aspetto maschile del Divino. Questo però non vuol dire che la Luna non abbia la sua importanza nella Wicca!Da sempre, tutti i popoli hanno riconosciuto un grande valore energetico al nostro satellite, e lo hanno venerato come aspetto femminile del Divino; hanno riconosciuto la ciclicità  regolare delle sue fasi, e la sua influenza sulle maree, per non parlare del suo potere sul periodo mestruale femminile. Continua a Leggere

1,529 Visite totali, nessuna visita odierna

La Luna e i Funghi

 La Luna e i Funghi

I pareri sono contrastanti: c’e chi dice che la crescita dei funghi non sia influenzata dalla fase della luna,e invece c’e chi la pensa nel modo opposto. Tuttavia tutta la natura viene influenzata dalle fasi lunari,basti guardare l’orto,le piante,le maree ecc…

In questa nuova sezione vogliamo scoprire qualcosa di più su questi straordinari frutti che la natura ci regala,imparando quali possono essere commestibili e quali assolutamente da evitare.

Continua a Leggere

962 Visite totali, nessuna visita odierna

Lo Zodiaco nella Mitologia : Ariete e Toro

13.gif

ARIETE

Il 21 marzo il Sole entra nella costellazione dell’Ariete dando inizio all’equinozio di primavera. La natura si risveglia con una forza creativa che si diffonde in ogni direzione senza un ordine preciso. L’Ariete è il primo segno dello Zodiaco, è maschile ed è un segno di fuoco. Il suo geroglifico, stilizza l’animale rappresentandone le corna. In questo primo segno si identifica l’inizio, dove tutto è allo stadio indifferenziato, la materia da ordinare. Data la sua valenza di inizio, nell’anatomia umana viene associato alla testa.

Continua a Leggere

948 Visite totali, 1 visite odierne

Lo Zodiaco nella Mitologia : Leone e Vergine

13.gif

LEONE

Dal 23 luglio al 22 agosto, si entra nel segno del Leone, secondo segno di fuoco che segna per il mondo vegetale il culmine della maturazione e dell’esplosione dei colori, e per il mondo umano la maturità  intellettuale. In questo segno il Sole ha il suo domicilio, Marte è in esaltazione con Saturno in esilio e Urano in caduta. Il geroglifico rappresenta la stilizzazione della coda di un leone, il cui termine oltre che dal latino ha una derivazione di origine greca che significa staccare. Se con il Cancro avveniva la nascita dell’uomo, con il Leone si produce un distacco da intendersi come presa di coscienza di sè. Infatti, in tutte le mitologie, il Leone simboleggia l’affermazione dell’individualità , ma contiene anche il simbolo divino del principio della vita poichè l’astro dominante è il Sole. Continua a Leggere

701 Visite totali, nessuna visita odierna

Lo Zodiaco nella Mitologia : Gemelli e Cancro

13.gif

GEMELLI

Il segno zodiacale dei Gemelli (dal 21 maggio al 21 giugno) conclude la primavera. Dall’archetipo del segno si può dedurre che l’energia che nell’Ariete era indifferenziata, e che nel Toro veniva ricevuta dalla terra, nei Gemelli dà  origine a un ciclo di differenziazione e individuazione.Il fuoco originario della sorgente di vita (Ariete) si condensa nella materia e si cristallizza nell’Uovo (Toro) che si suddivide in maschile e femminile con il segno dei Gemelli. Infatti il geroglifico rappresenta due unità  parallele unite in basso e in alto da due linee orizzontali: si tratta di due opposti complementari uniti come in un matrimonio, dove le due line orizzontali rappresentano il tempo e lo spazio. Continua a Leggere

775 Visite totali, 1 visite odierne

Coltivare gli Agrumi in vaso

39.gif

Gli agrumi sono piante robuste e per questo possono essere allevati come piante ornamentali in vaso anche in zone che, per il clima invernale rigido, non sono particolarmente vocate alla loro coltivazione, purchè si provveda ad un adeguato ricovero invernale. Ecco le esigenze fondamentali degli agrumi in vaso. Continua a Leggere

101,452 Visite totali, 555 visite odierne

Cos’e l’agricoltura biologica

39.gif

Tra la mano che lavora e la bocca che mangia,vi sia la distanza piu breve possibile.

La tradizione,la natura,la scienza,o come fare per coltivare con soddisfazione senza ricorrere a sostanze inquinanti e poco rispettose degli equilibri ambientali e nutrizionali. Basta guardarsi bene attorno, osservare le tecniche di coltivazione adottate dagli orticoltori piu anziani, informarsi, leggere i libri giusti, ma soprattutto conoscere e rispettare le leggi naturali.

Continua a Leggere

693 Visite totali, nessuna visita odierna

L’Orto in Balcone: Piccolo decalogo per il contadino metropolitano

39.gif

 

 

 

 

Coltivare un orto sul balcone sta diventando una nuova moda ma soprattutto un’attività  semplice per ottenere cibo naturale e non trattato a fonte di una spesa minima. E poi, vogliamo mettere la soddisfazione? Per trasformare un balcone fiorito in uno spazio capace di produrre verdure gustose senza penalizzarne l’estetica basta riservare il fronte del balcone alle piante da fiore e lo spazio interno, a ridosso dei muri, agli ortaggi in vaso. Molte verdure hanno splendide foglie e bellissimi fiori, in primis zucche e zucchine. Quindi perchè non osare un originale mix? Fragole e petunie, zucchine e gerani! Continua a Leggere

665 Visite totali, nessuna visita odierna

Le “Lampade” di Dendera e la “Pila” di Baghdad

misteri

Scoperte verso la metà  dell’ 800 da Auguste Mariette, fondatore del Museo Egizio del Cairo, le cripte di Dendera offrirono ai loro scopritori numerosissimi bassorilievi di pregiata fattura, raffiguranti, secondo gli archeologi, scene di rituali religiosi.Sulla maggior parte di questi si notano infatti scene di processioni, ma un bassorilievo in particolare, denominato “pietra delle serpi”, oltretutto l’ unico che si può ancora ammirare nell’ unica cripta lasciata aperta ai visitatori dopo che nel 1973, vi si verificarono dei furti, suscita ad un occhio attento molte perplessità  sia sull ‘interpretazione data dagli archeologi sia su quello che l’ autore dei bassorilievi volesse rappresentare.La familiarità  dei manufatti raffigurati in queste incisioni non può non farci riflettere. Continua a Leggere

983 Visite totali, nessuna visita odierna

Aborigeni Australiani- Il potere dei cristalli e i viaggi astrali

92.gif

Gli iniziati dei mekigar erano in grado di visitare il Sogno facendo crescere delle penne dall’acqua sacra di cristallo liquefatto versata su di essi dal Padre universale. I mekigar potevano salire a volonta nell’altro mondo arrampicandosi per la corda aerea.Usando cristalli di quarzo e la visualizzazione,e possibile viaggiare astralmente oltre il nostro mondo conscio. Ventiquattro ore prima di tentare di viaggiare astralmente, mettete il vostro cristallo nell’acqua e lasciatelo per un intero ciclo solare e lunare.

  Continua a Leggere

596 Visite totali, 1 visite odierne

Il Mistero dei Teschi di Cristallo

misteri

Già  nell’antichità  al cristallo venivano riconosciute proprietà  spirituali; questo stesso minerale affascinò anche le culture antiche: i greci lo chiamavano Crystallos, o ghiaccio chiaro. In Egitto, fin dal 4000 a.C., le fronti dei defunti venivano adornate con un terzo occhio di quarzo cristallino per permettere all’anima di vedere la strada per l’eternità .Tradizionalmente, il materiale preferito da veggenti e sensitivi per le loro sfere è il cristallo di rocca purissimo.L’oggetto più straordinario che si conosca, composto da questo materiale, è il cosiddetto Teschio di Cristallo scoperto da Mitchell-Hodges, la cui origine è variamente attribuita: Atzechi, Maya o addirittura ai mitici abitanti di Atlantide. Continua a Leggere

698 Visite totali, 1 visite odierne

Le Profezie dei Maya

13.gif

Per Lunatico e misterioso popolo centro americano,in possesso di conoscenze astronomiche estremamente progredite, la vita era scandita dal calendario. Ogni giorno era associato a una divinità  e il futuro dipendeva dai Corrieri Divini : esseri sovrannaturali in cui il compito era di trascinare il tempo, che senza di loro si sarebbe fermato. Avevano anche fissato la data della fine del mondo: precisamente il 22 dicembre 2012.

Continua a Leggere

745 Visite totali, nessuna visita odierna

La Mappa di Piri Reis ed altre carte misteriose

misteri

Il 9 novembre 1929, il direttore dei musei nazionali turchi, Halil Etem Eldem scoprì, facendo l’ inventario di quanto era conservato nel famoso Topkapi, l’ antico palazzo imperiale di Istambul adibito a museo, un frammento di una carta geografica della Terra con 24 iscrizioni, redatte in turco, una delle quali precisa l’ identità  dell’ autore: “Questa carta è stata disegnata da Piri Re’is Ibn Aji Mehmed, nipote di Kemal Re’is, a Gelibolu (Gallipoli) nel mese di Moharrem dell’ anno 919 (tra il 9 marzo ed il 7 aprile 1513)”.Il personaggio citato, letteralmente, come “Piri, ammiraglio, figlio del pellegrino Mehmed” è pù conosciuto col nome di Piri Reis. Discendente da una famiglia di illustri navigatori turchi, fu nominato ammiraglio dopo aver partecipato alle battaglie di Modon e di Lepanto e poi elevato al rango di comandante in capo della marina egiziana. Continua a Leggere

757 Visite totali, nessuna visita odierna

Alla Scoperta del potere Maori

92.gif

I Maori discendono da popolazioni austronesiane provenienti dal sub-continente asiatico che, grazie ad abili tecniche di navigazione, penetrarono in Melanesia circa 4.000 anni or sono.La ragione per la quale gli antenati polinesiani dei Maori si sono lanciati a bordo delle loro canoe oceaniche, i waca, per lunghi viaggi colonizzatori resta, almeno in parte, un mistero. Quello che si sa è che la più grande delle loro imbarcazioni poteva trasportare fino a 250 persone oltre alle piante ed agli animali dei quali avrebbero avuto bisogno per iniziare una nuova vita.Le manifestazioni archeologiche di questa penetrazione in Oceania sono designate come il Complesso Culturale Lapita. Fra il 1.600 ed il 1.400 a.C., i portatori della ceramica lapita si diffusero in una regione che comprendeva le Fiji orientali, le Tonga, le Samoa e altre isole di più piccole dimensioni. Questa regione può essere considerata come la patria della cultura polinesiana che qui sviluppò i suoi caratteri peculiari. Infatti, a partire dal 500 a.C., si può archeologicamente distinguere una società  polinesiana ancestrale dal precedente complesso culturale lapita. Continua a Leggere

831 Visite totali, 2 visite odierne

Curare la Depressione con la Fitoterapia e l’alimentazione

40.gif

La depressione e’ un disturbo dell’umore associato a fenomeni di inibizione e di dolore morale. Ippocrate definì la depressione come umore nero, che comporta stanchezza, rallentamento della attività  e disturbi della memoria, il dolore morale si manifesta con accentuata riduzione della autostima e forti sensi di colpa.E’ caratterizzata anche da lunghi periodi di tristezza e di disperazione, le cose che prima procuravano piacere improvvisamente perdono interesse, e la persona non è più capace a far fronte ai problemi quotidiani; questo disturbo tende a influenzare negativamente la vita della persona colpita.Senso di tristezza, senso di inutilita’, disinteresse e distacco affettivo, apatia, indolenza, senso di colpa, svalutazione di se’,impoverimento della spinta vitale, rallentamento psichico, pessimismo, difficolta’ di memoria e di concentrazione, angoscia mattutina, idee di suicidio, insonnia, mancanza di appetito, movimenti e locuzione rallentata, mancanza di desiderio sessuale, scoppi di pianto, stitichezza, emicrania, ansia, irritabilità , pensieri negativi, mancanza di autostima, senso di irreparabilità , avvilimento, tendenza all’isolamento, tendenza al mutismo, riduzione della attivita’ e della mimica, facilita’ o incapacita’ al pianto Senso di debolezza, senso di malessere generale, inappetenza o difficolta’ digestive, insonnia con risveglio mattutino precoce, cefalea, stipsi. Continua a Leggere

672 Visite totali, nessuna visita odierna