Aborigeni Australiani- La Creazione,Terra Sacra,Fenomeni naturali,rituali e cerimonie

92.gif

Molte tribù aborigene condividevano la credenza in un padre celeste (uno dei suoi nomi era Ungud), una potenza senza forma, invisibile, onnipresente, che si manifesta in ogni pianta, roccia, animale ed esse re umano. Jarapiri, il Serpente arcobaleno, era la forma visibile, manifesta, dell’Essere Supremo o Padre universale senza forma (il suo equivalente invisibile era chiamato Ekarlarwan). Jarapiri venne dal mare o, secondo un altro mito, dal sottosuolo e diede forma alla terra. Egli dorme ancora nelle sorgenti, sotto cascate o in grotte sacre e viene ridestato ogni anno mediante i riti sacri della tribù per fare la pioggia.La formazione della terra non fu programmata ma fu la conseguenza (di conflitti tra gli esseri celesti. Jarapiri o Kunukban, il Serpente arcobaleno, venne sulla terra ferma per catturare Ekarlarwan, l’invisibile essere Supremo, per ottenere da lui i segreti della gente, del diritto, del rituale e delle cerimonie. Jarapiri si trovò invece a dare la caccia al cane di Ekarlarwan, Djaringin, che funse da animale da richiamo. Il cane seguì un percorso serpeggiante per tutto il paese e le giravolte del serpente che lo seguiva strisciando crearono elementi salienti del paesaggio, fiumi e sorgenti.

Continua a leggere

 1,911 total views